Sanremo, una scultura di fiori in piazza San Siro: intervista all'artista botanico Makoto Azuma

Ha incantato tutti i passanti la bellissima scultura di fiori e piante allestita in piazza San Siro a Sanremo.

A realizzarla, direttamente dal Giappone, l’artista botanico Makoto Azuma che da questa mattina si è messo al lavoro per costruire un’opera d’arte che senza dubbio non è passata inosservata.

Maestosa, dai colori caldi e che ricordano molto l’autunno, l’opera è stata realizzata con fiori locali e non solo.

“La mia attività implica l’utilizzo di fiori locali e giro tutto il mondo – racconta l’artista ai nostri microfoni – Sanremo è famosa per i suoi fiori, anche se ormai non sono in molti a coltivarli, ma qui sapevo di poter trovare fiori veramente speciali. Il titolo di quest’opera è Botanical Sculpture in Sanremo“.

Ma da dove deriva l’arte di Makoto? “Sono un fiorista e per questo ho deciso di utilizzare i fiori e le piante per la mia arte. Giro per il mondo e quando sento qualcosa o trovo fiori particolari mi fermo e realizzo le mie opere”, spiega.

L’artista ha infatti sempre cercato prospettive insolite per esplorare la bellezza di piante e fiori, posizionandole per lo più in ambienti pubblici, così da renderle visibili a tutti.

La sua arte lo ha portato a realizzare vere e proprie sculture di fiori in giro per il mondo, dal Messico alla Thailandia fino in Argentina e oggi è qui in Riviera dei Fiori a Sanremo. E ovviamente un’opera di questo genere non poteva mancare nella Città dei Fiori. Makoto è infatti stato molto colpito da Sanremo: “La produzione di fiori nel Mondo è sempre più massiva e industrializzata, ma qui da voi è rimasta come in passato e sono rimasto felicemente colpito da tutto questo”.

Anche gli assessori Silvana Ormea e Alessandro Sindoni hanno fatto visita all’artista per complimentarsi: “È davvero bellissima! Qui abbiamo molte composizioni di fiori ma questa è davvero grande! L’artista ha esposto in tutto il Mondo e siamo onorati di averlo avuto qui”, commenta l’assessore Ormea.