Sanremo, un 2018 intenso per la Polizia Municipale. Frattarola: "Un lavoro enorme su più fronti"

Sono stati presentati, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Bellevue, i dati sull’attività della Polizia Municipale di Sanremo nel 2018.

Quasi 20 mila gli interventi su richiesta telefonica alla centrale operativa, 39664 le violazioni del codice della strada, 503 gli incidenti stradali rilevati, 53 alloggi controllati, 1580 gli alunni coinvolti in attività educative nelle scuole.

Un’attività intensa che vede su più fronti la collaborazione con l’amministrazione e gli uffici comunali.

“Abbiamo fatto un lavoro enorme in questi 5 anni. Dai primi passaggi pedonali rialzati alla rete di videosorveglianza, dai semafori all’aiuto dei senzatetto nella nuova stazione anche grazie al lavoro dei Servizi sociali e della Caritas. Ora stiamo lavorando allo spostamento della sede dei Vigili in Piazza Eroi. La delibera è pronta,” dichiara il sindaco Alberto Biancheri.

Tra le attività più significative: il controllo del territorio contro le infrazioni legate alla raccolta rifiuti e la lotta all’abusivismo. Oltre 1700 i verbali contro i furbetti della differenziata e 3700 i pezzi sequestrati ai venditori abusivi.

“Abbiamo portato avanti una grandissima attività. Abbiamo individuato ed affrontato situazioni e comportamenti spiacevoli, come chi buttava il sacchetto della spazzatura a bordo strada lanciandolo dalla macchina,” spiega Claudio Frattarola, comandante della Polizia Municipale di Sanremo.

Il 2018 è stato anche un anno caratterizzato dall’introduzione di importanti nuove normative come quella del ‘Daspo urbano’ che ha permesso l’allontanamento di 57 persone.

L’amministrazione si sta ora adoperando per l’allargamento della rete di videosorveglianza e per l’assunzione di nuovi vigili urbani.

Il presidente del consiglio comunale, Alessandro Il Grande, spiega: “Nei prossimi mesi andremo a mettere 63 telecamere nelle frazioni altre ad andare a collegare le telecamere sulla ciclabile al nostro sistema di videosorveglianza. Abbiamo inoltre chiesto al nostro segretario generale di indire un bando per nuove assunzioni sia a tempo indeterminato sia determinato.”