Nel fine settimana appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Sanremo hanno intensificato i servizi di controllo del territorio concentrandosi principalmente nelle aree considerate maggiormente sensibili ai fenomeni dello spaccio e dell’occupazione abusiva di immobili nel centro matuziano.

Così, nella mattinata di sabato, militari in borghese del Nucleo Operativo hanno osservato i movimenti di Piazza Colombo, individuando un certo movimento di individui noti come di tossicodipendenti proprio nei pressi del “solettone”. Agli occhi degli operanti non è sfuggito il contatto tra un italiano – noto come assuntore di stupefacenti – ed un pusher tunisino, G.M., cl 82, senza fissa dimora: i due hanno usato una normalissima “stretta di mano” per la cessione dello stupefacente; una volta che al “saluto” è seguita la cessione di banconote al maghrebino, i Carabinieri hanno bloccato l’acquirente che, in possesso di una dose di eroina, è stato segnalato alla Prefettura di Imperia; lo spacciatore, condotto presso il Comando Compagnia è stato trovato in possesso di ulteriori due dosi di hashish ed una banconota da venti euro, provento dell’attività di spaccio.

Contestualmente, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, che nelle ultime settimane hanno intensificato i controlli ed i passaggi all’imbocco della Pigna, sono intervenuti nella zona su richiesta di un residente, che aveva allertato il 112 NUE poiché trovatosi di fronte alla porta scassinata del proprio appartamento. I militari, accedendo all’abitazione, hanno identificato A.S. cl. 00 e N.H., cl. 98, già noti alle Forze dell’Ordine, trovati in camera da letto.

Accertata l’effrazione ed il danneggiamento della porta di ingresso, i due sono stati arrestati con l’accusa di violazione di domicilio aggravata. Nella mattinata i tre arrestati sono stati giudicati con rito direttissimo.