Lunedì 1° ottobre alle ore 20.00 la facciata dell’ospedale Borea di Sanremo si illuminerà di rosa, alla presenza della vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale e del direttore generale della Asl1 Marco Damonte Prioli.

PrenderĂ  il via così il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, con l’adesione della Asl1 alla campagna di sensibilizzazione Breast Cancer Campaign (BCC), ideata 26 anni fa da Evelyn H. Lauder che ha lanciato il famoso nastro rosa, suo simbolo distintivo, e l’idea di illuminare di rosa i monumenti e gli edifici di pregio di tutte le principali cittĂ , per ricordare l’importanza della prevenzione e dimostrare vicinanza a tutte le donne che stanno affrontando questa malattia. In Italia il tumore al seno colpisce una donna su otto nell’arco della vita e rappresenta la neoplasia piĂą frequente nel genere femminile.

Per il secondo anno consecutivo, la Asl1 aderirĂ  alla campagna di sensibilizzazione, in sinergia con la Lilt Imperia e Sanremo e le realtĂ  che sul territorio offrono assistenza e supporto alle donne con tumore al seno.

“Con grande piacere ed entusiasmo – spiega il Direttore Generale, Marco Damonte Prioli –  aderiamo all’iniziativa, che rappresenta una importante occasione di sensibilizzazione per la popolazione, sulla necessitĂ  di sottoporsi ad opportuni esami per prevenire i tumori, con l’adesione agli screening. Grazie alla disponibilitĂ  dell’azienda Pico Service, che anche quest’anno si è offerta gratuitamente di allestire e gestire l’impianto, lunedì 1 ottobre alle ore 20.00 verrĂ  illuminato di rosa l’Ospedale Borea di Sanremo”.

All’iniziativa di lunedì sera parteciperĂ  anche la vicepresidente e assessore alla SanitĂ  di Regione Liguria Sonia Viale.

“La prevenzione e la lotta al tumore al seno sono una prioritĂ  per la sanitĂ  ligure – afferma l’assessore Viale- La Liguria è tra le prime regioni in Italia ad aver attivato una rete regionale di cinque Breast Unit, una delle quali si trova proprio nella struttura ospedaliera di Sanremo: in questi centri specializzati multidisciplinari le donne trovano l’assistenza di un team di professionisti e dotazioni tecnico strumentali appropriate, così da poter affrontare tutto il percorso, dalla diagnosi fino alla ricostruzione della mammella. Sono quindi orgogliosa di essere presente, lunedì sera, all’illuminazione dell’ospedale di Sanremo: è un gesto simbolico ma di grande rilevanza per incrementare una sempre piĂą aggiornata educazione alla prevenzione tra la popolazione femminile e sensibilizzare la donna sull’importanza dello screening mammografico”.

Articolo precedenteSanremo conferma il trend positivo del turismo crocieristico: in arrivo la “Seadream 1”
Articolo successivoSanremo, 17 coltellate e l’aggravante della premeditazioni: i dettagli dell’omicidio del dottor Palumbo