Si è riempita questo pomeriggio la concatedrale di San Siro a Sanremo. Centinaia di persone, tra esponenti del mondo politico, amici e famigliari si sono riuniti per l’ultimo saluto a Francesco Prevosto. Morto il 30 dicembre all’improvviso per un malore, mentre si trovava a Montecarlo con la moglie.

Dipendente del Casinò di Sanremo, segretario del sindacato Uilcom Casinò, e consigliere comunale eletto con il gruppo Sanremo Insieme, Prevosto era un volto conosciuto e stimato nella città dei fiori.

Un animo gentile e pacato, ma con una passione fervente per la politica e le battaglie sindacali portate avanti negli anni al fianco dei lavoratori.

“Davanti alla morte non si deve dire nulla. Ma invece di chiederci perché – ha detto il parroco durante l’omelia – ringraziamo il Signore per averci dato Francesco. Ci sarebbe stato meno amore nella vita di tutti noi se non ci fosse stato.”

Prevosto, mancato all’età di 66 anni, lascia la moglie, un figlio e molti amici.