Soddisfazione di Federalberghi Sanremo a seguito dei controlli che hanno portato a scoprire decine di case vacanza affittate in nero nella settimana del Festival. Gli accertamenti a tappeto di polizia municipale e Comune hanno permesso di risalire a una trentina di privati ”fuorilegge” ovvero non registrati negli elenchi della Regione Liguria.

“Un segnale importante,” sottolinea Silvio Di Michele, presidente degli albergatori della città dei fiori.

“Si è evidenziato – prosegue – un fenomeno in forte crescita ed estremamente dannoso non solo per la categoria ma soprattutto per la sicurezza e per l’immagine turistica di Sanremo. Abbiamo notizie di episodi spiacevoli a danno di alcune famiglie ospiti di appartamenti vacanza irregolari”.

Gli accertamenti effettuati finora sono il frutto di un primo screening delle abitazioni individuate nel raffronto tra le case iscritte nelle liste regionali e quelle inserite negli elenchi online messi a disposizione da Federalberghi nazionale.

“Il sommerso è ancora tanto. Oltre alle multe per migliaia di euro sono in corso accertamenti da parte dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza.  Tutto questo dovrebbe servire da deterrente per chi intende proseguire sulla strada dell’abusivismo,” spiega Di Michele.