Si è svolta oggi a Palazzo Bellevue, sede del Comune di Sanremo, una riunione tra l’assessore all’Arredo Urbano Mauro Menozzi, i tecnici e i proprietari dei locali di Piazza Bresca.

Nuovamente al centro dell’attenzione il cosiddetto piano dehors imposto dall’amministrazione per un riordino e un posizionamento più consono delle strutture esterne in piazza Bresca e piazza Sardi.

Il termine ultimo per mettersi in regola era il 6 novembre 2017, ma all’appello mancano principalmente ancora tre attività, oltre a piccoli altri interventi. La riunione di oggi aveva lo scopo di definire una volta per tutte la situazione di chi deve ancora mettersi in regola.

“Abbiamo aspettato fino ad oggi perché alcuni progetti presentati in Comune dai locali erano ancora in itinere. Ora siamo arrivati al punto che dobbiamo chiudere la faccenda. Se ne parla da oltre 20 anni,” spiega l’assessore Menozzi.

“Abbiamo dato ancora una decina di giorni per smontare i dehors e per verificare le autorizzazioni,” conclude.

La riunione si è quindi conclusa con un accordo nonostante i piccoli attriti tra i proprietari delle attività, alcuni dei quali hanno espresso malcontento nei confronti del Comune chiedendosi perché loro hanno rispettato i termini per i lavori mentre altri sono arrivati fino ad oggi senza mettersi in regola.