“Per poter dare più eco al tema della sostenibilità ambientale e della valorizzazione del territorio, anche e soprattutto attraverso una corretta gestione dei rifiuti” racconta il direttore di Amaie Energia e Servizi S.r.l. Giorgio Prato, “per il terzo anno consecutivo Amaie organizza, in collaborazione con l’ufficio Servizio Scuola e Politiche giovanili del Comune di Sanremo, il progetto “Differenziamoci a scuola”, una serie di incontri gratuiti per tutte le classi che vorranno aderire”.

“Siamo molto contenti di poter collaborare alla realizzazione di questa attività anche quest’anno”, racconta l’assessore all’ambiente del Comune di Sanremo Lucia Artusi. “Per ogni classe che farà richiesta, sarà organizzato un incontro, della durata di un’ora circa, durante il quale un responsabile della comunicazione di Amaie spiegherà agli alunni come far bene la raccolta differenziata e come questo faccia bene a noi e all’ambiente, focalizzando l’attenzione sul mare quale immensa risorsa da proteggere e da salvare, soprattutto dall’inquinamento della plastica”.

“Ogni incontro, completamente gratuito ovviamente” ci spiega lo staff della comunicazione di Amaie, “ prevede una presentazione in power point, una discussione sui corretti comportamenti da tenere in classe, per essere oggi degli alunni virtuosi e domani dei giovani coscienti del proprio ruolo nell’ambiente e la consegna di un attestato di partecipazione e del materiale usato durante la lezione da utilizzare per ulteriori dibattiti sul tema dei rifiuti.” “Il progetto prevede inoltre che le classi partecipanti organizzino a loro volta, con l’aiuto dei responsabili Amaie, un incontro con un’altra classe a scelta del loro istituto, per riportare ciò che hanno appreso sul tema dei rifiuti”.

Per le iscrizione, che scadranno il 15 ottobre 2019, basterà inviare una mail all’indirizzo [email protected], indicando: nome dell’I.C, del Plesso scolastico e della classe; nome e numero di telefono dell’insegnante di riferimento da poter contattare per organizzare date e modalità degli incontri; e numero dei bambini partecipanti. Per maggiori informazioni scrivere a [email protected]