È stato reso pubblico quest’oggi presso lo studio d’architettura Marco Calvi il tanto atteso progetto per rivoluzionare completamente il porto vecchio di Sanremo. A presentarlo la società “Porto di Sanremo Srl”, costituita appositamente dall’imprenditore Walter Lagorio con la ‘Cantieri degli Aregai’ e da Paolo Vitielli del Gruppo Azimut. Il progetto interessa l’area compresa tra la diga foranea e la zona sportiva, compresa via Nino Bixio che diventerà in parte sotterranea.

Il progetto è stato presentato in Comune, il quale predisporrà un bando e chi presenterà l’offerta migliore procederà con la realizzazione. Il progetto presentato quest’oggi prevede una risistemazione delle imbarcazioni, con posti gratuiti riservati per i pescatori, per le società di pesca sportiva, le associazioni, lo Yacht Club e la Canottieri. La zona più interessata al rinnovamento è tuttavia quella dei ‘baretti’, che sarà interamente pedonale. Inoltre, vicino a Santa Tecla verrà costruito un mercato del pesce.

Il progetto è costato 400 mila euro e l’ipotesi di concessione avanzata è tra i 60 e i 70 anni, per un’opera da 41,8 milioni di euro, di cui circa 20 di opere pubbliche. “La speranza è che l’inaugurazione potrebbe essere fissata per il 2021”, ha affermato Walter Lagorio.