È stato presentato sabato 20 maggio presso l’Hotel Londra a Sanremo l’ultima fatica letteraria della scrittrice Marzia Taruffi “L’Orologio di Villa Sultana” (Golem Editore).

Il romanzo unisce suggestioni di carattere esoterico proprie dei salotti liberty dei primi del Novecento con la modernità degli anni Ottanta.

L’autrice, con sagacia, presenta un’accurata analisi psicologica ed intimistica dei personaggi, evidenziando i legami tra di loro e scavando tra le loro fragilità umane cercando di risolvere i misteri di vite che si intrecciano sullo sfondo di Villa Sultana allo scandire del tempo battuto da un prezioso orologio.

La presentazione è stata impreziosita da letture di alcuni brani del romanzo, lettura curata dall’architetto Elio Marchese, interpretati dall’attrice e regista Patrizia Campanile e dall’attore Luciano Sapiolo.

Il pubblico, che ha partecipato numeroso, ha potuto assaporare il clima e le suggestioni che si dipanano lungo il periodo storico ove spazia il racconto.

Il pomeriggio ha visto anche la presentazione dell’associazione culturale Esprit Sanremo, Perinaldo e de la Cotè, recentemente costituita. Il sodalizio abbraccia Sanremo, Perinaldo (questo a significare l’attenzione verso il nostro stupendo entroterra) e la Costa Azzurra.

Tra i suoi obbiettivi: diffondere la cultura nella Riviera dei Fiori e nell’entroterra con pubblicazioni, concorsi, mostre e seminari; proporsi come luogo di incontro e aggregazione, nel nome dell’interesse culturale assolvendo alla funzione di maturazione civile; attività editoriali, pubblicazioni inerenti le attività di convegni e seminari.

Il consiglio direttivo dell’associazione risulta cosi composto:

Marzia Taruffi: presidente;
Marco Mauro: vicepresidente;
Daniela Scialli: segretario;
Alessio Rossi: portavoce.

Consiglieri:

Antonio Amato,
Vincenzo Farina,
Francesco Guglielmi,
Luigi Marino,
Elida Taruffi,
Carla Vacchino,
Maria Laura Vitali.