Nell’incontro di oggi il Cda della Fondazione Orchestra Sinfonica ha presentato ai sindacati un piano per salvare uno dei simboli della Città della Musica.

La strategia quadriennale prevede tagli per 150 mila euro su varie voci tra cui gli stipendi dei dipendenti che caleranno del 10-20%.

Gli stipendi, secondo il piano proposto, ritorneranno ai livelli attuali allo scadere dei 4 anni.

Il piano si regge anche sui contributi aggiuntivi provenienti dal Comune di Sanremo.

I sindacati ora dovranno valutare la proposta e si attende la risposta intorno alla fine di giugno.

Articolo precedentePoillucci a Riviera Time: “Nel centrodestra a cui appartengo io non c’è posto per Capacci”
Articolo successivoPerché via Matteotti è via Matteotti