luca lombardi

Durante la seduta del Consiglio comunale di ieri sera sono state discusse alcune iniziative presentate dal Consigliere di Fratelli d’Italia Luca Lombardi.

Tra queste anche l’ordine del giorno relativo alla pesca del gambero viola, approvato all’unanimità, e l’interpellanza sui parcheggi di Via Anselmi, che l’amministrazione ha trasformato in parcheggi a pagamento.

“Sono due iniziative – spiega il Consigliere Lombardi – che trattano argomenti importanti per la nostra città, sia dal punto di vista economico ed occupazionale sia dal punto di vista dell’offerta di servizi alla cittadinanza.

Il divieto di pesca del gambero viola, conseguente ad un Regolamento dell’Unione Europea che stabilisce la chiusura delle attività di pesca del gambero di profondità, è una disposizione che crea un danno enorme all’economia ittica, con ricadute non solo sui pescatori, per i quali questo tipo di pesca rappresenta l’unica fonte si sussistenza, ma anche sull’intero indotto. Per non parlare dei danni sull’intera filiera della ristorazione, che da anni ha fatto del gambero viola l’emblema di una gastronomia di qualità che attira anche nella nostra città molti turisti.

Dopo alcune modifiche apportate dal Consiglio comunale, la Giunta si è impegnata ad attivarsi presso la Regione Liguria e il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali affinché vengano intraprese iniziative che possano garantire per tutto il 2022 la continuità della pesca del gambero viola, e allo stesso tempo possano salvaguardare la biodiversità e tutelare l’ambiente marino tenendo conto che la pesca del gambero di profondità è altamente selettiva”.

“La seconda iniziativa – continua Lombardi – riguarda la questione dei parcheggi di Via Anselmi, una zona molto trafficata proprio perché vicina a strutture che offrono diversi servizi pubblici ai cittadini, come il palazzo del comune, il liceo Cassini e la scuola Pascoli, il Commissariato di Polizia o come le palestre di Villa Ormond. Questi parcheggi sono stati trasformati da liberi a pagamento, creando disagi e malcontento tra i fruitori degli stessi. Ho accolto con soddisfazione la risposta dell’Assessore competente, il quale ha riferito che, visto gli alti introiti provenienti da altri parcheggi a pagamento, nell’arco di un mese valuteranno se i parcheggi di Via Anselmi potranno tornare gratuiti. Mi auguro davvero che questo avvenga – conclude Lombardi – anche perché così si potrà eliminare un disagio, non solo economico, che va ad aggiungersi ad altri che la cittadinanza deve già sopportare”.

Articolo precedenteVentimiglia conferisce la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto
Articolo successivoVallecrosia, dal 2 novembre disponibili online le certificazioni anagrafiche. L’assessore Piardi: “Un servizio aggiuntivo per i cittadini”