L’associazione di imprenditori Sanremo On e la Confcommercio cittadina hanno oggi incontrato la stampa per chiedere al Comune l’avvio di un tavolo di confronto sulla futura apertura dell’outlet di lusso The Mall e sul futuro di tutta l’area di Valle Armea.

“Il problema non è mai stato The Mall in sé. Il problema è il rischio di creare una nuova area che vada poi a spopolare il centro città,” spiega il presidente di Confcommercio Sanremo, Andrea Di Baldassarre.

“Quando The Mall aprirà siamo pronti ad un confronto. Ma non possiamo permettere che si crei una ‘Sanremo 2’ in Valle Armea intorno all’outlet. Perché andrebbe a svalorizzarsi il nostro centro che diventerebbe un deserto. Ci sono tantissimi esempi in tutta Italia che ci dicono che il rischio è reale. In Francia 500 sindaci hanno chiesto a Macron di fermare i centri commerciali in periferia,” prosegue Roberto Berio, presidente di Sanremo On.

Per controbilanciare il peso di forte attrazione che The Mall potrebbe avere rispetto al centro cittadino. Sanremo On e Confcommercio chiedono anche che si vada avanti su due progetti di restyling ambiziosi ma importantissimi: il porto vecchio e l’ex stazione ferroviaria con l’area circostante.

“Abbiamo visto un progetto bellissimo per il porto vecchio. Un progetto capace di cambiare completamente il volto della città rilanciandola tra le mete più ambite del turismo. Chiediamo all’amministrazione di andare avanti su questa opzione per rilanciare la città e rendere il centro di Sanremo appetibile e competitivo anche con la presenza di The Mall,” spiega Berio.