polizia

Nel pomeriggio di ieri personale del Commissariato P.S. di Sanremo ha eseguito una misura cautelare in carcere nei confronti di R.O., di anni cinquantaquattro, a seguito delle ripetute violazioni di legge compiute nel periodo in cui era già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari a causa di un arresto per resistenza a un pubblico ufficiale.

Nel corso della misura l’uomo si è reso autore di diversi comportamenti violenti ai danni della moglie convivente e di gravi minacce di morte.

Gli episodi, a partire dal mese di aprile, si sono ripetuti con un’escalation di atti violenti; in particolare, in un’occasione l’uomo ha lanciato un bicchiere colpendo la compagna alla tempia e ferendola, minacciando di “tagliarle la gola” anche in presenza degli agenti intervenuti.

Tali fatti, evidenziando la pericolosità del soggetto e l’inclinazione a porre in essere condotte violente anche nei confronti di persone di famiglia, hanno indotto il giudice ad emettere la misura cautelare della custodia in carcere che ieri gli agenti di polizia hanno eseguito, conducendo il predetto il carcere.

Articolo precedenteCoronavirus, continuano a calare gli ospedalizzati in Liguria. +10 decessi rispetto a ieri
Articolo successivoCoronavirus, Sanremo: richiamo del sindaco Biancheri a commercianti ed esercenti per la massima cautela e rispetto delle regole