Incontro questa mattina a Palazzo Bellevue tra la giunta comunale di Sanremo e i balneari colpiti dagli ingenti danni delle violente mareggiate che hanno imperversato sulle coste matuziane in questi giorni di allerta meteo arancione.

    Oltre alla conta dei danni, sarebbero al vaglio soluzioni strutturali che possano prevenire o perlomeno limitare danni futuri che comprometterebbero l’intera stagione turistica.

    L’Assessore al Demanio Mauro Menozzi ha confermato che la stima dei danni ammonterebbe a oltre un milione di Euro, e che si starebbe valutando la richiesta di stato di calamità naturale alla regione.

    “Bisogna ormai tenere conto che questi eventi che una volta si consideravano eccezionali ormai sono all’ordine del giorno, pertanto la pianificazione e la prevenzione diventano fondamentali”, dichiara l’Assessore allo Sviluppo Economico Barbara Biale.

    Tra gli imprenditori colpiti, Giacomo Mercurio esprime preoccupazione per la palese erosione delle spiagge: “Il mare sta mangiando completamente la spiaggia. Le scogliere non reggono più, e quindi c’è un grosso investimento da fare per evitare che l’erosione faccia delle nostre spiagge un nulla. A livello economico le nostre aziende non ce la fanno più“.