Sanremo, inaugurata nuova sala rianimazione per gestire l’ondata Covid. Toti...

È stata inaugurata questo pomeriggio la nuova sala di rianimazione dell’ospedale Borea di Sanremo. Presente per l’occasione il governatore Giovanni Toti oltre alla direzione dell’Asl 1 Imperiese.

“Abbiamo inaugurato una nuova sala di terapia intensiva costruita nell’ultimo mese. Una sala che fa parte del piano regionale di incremento. Direi il simbolo dell’efficacia ed efficienza della sanità ligure che, seppur messa a dura prova da questa seconda ondata sta reagendo con grande tempestività ,” dichiara Toti dopo il sopralluogo.

L’ospedale si appresta a diventare esclusivamente centro Covid, così come a marzo e durante tutto il lockdown. Con i dati in aumentano, sia dei contagi sia degli ospedalizzati, il sistema sanitario regionale si sta preparando per affrontare la seconda ondata e trovarsi pronto per il nuovo picco.

“In Asl 1 il sistema del tracciamento, delle ospedalizzazioni e delle conversioni ospedaliere è straordinariamente efficace. Questo ci fa ben sperare insieme a dei dati che ci mostrano come la Liguria sta crescendo un po’ meno che nel resto d’Italia,” aggiunge Toti.

Sono 999 oggi i nuovi casi di Covid-19, di cui 107 nel Ponente ligure. Sono 1000 gli ospedalizzati in tutta la Regione, 52 in terapia intensiva: “Un livello di terapia e di diagnosi molto più sofisticato di quello che avevamo in precedenza ci mostra che a fronte di mille ospedalizzati le terapie intensive sono solo una cinquantina,” aggiunge Toti.

“Attraverso il lavoro di Alisa e della Regione saranno messi a disposizione una cinquantina di posti letto Covid nuovi. Stiamo inoltre vedendo un mutuo aiuto da parte delle Asl: qualche paziente imperiese sarà accolto a Genova e viceversa. Credo che sia il miglior modo per gestire in maniera coesa la situazione,” commenta Marco Damonte Prioli, direttore generale dell’Asl 1 Imperiese.

La nuova sala rianimazione potrà ospitare fino a 8 pazienti.