Due importanti novità sono state presentate oggi pomeriggio al Casinò di Sanremo.

La prima è l’arrivo del nuovo direttore dei giochi lavorati Carlo Spelta, selezionato dopo una prova scritta e una orale tra i quattro ispettori del Casinò che hanno fatto domanda.

La Casinò Spa ha quindi preferito una nomina interna, Spelta è dipendente della casa da gioco da oltre 30 anni, piuttosto che una esterna. La speranza è che, conoscendo gli ingranaggi, riesca a trovare soluzioni adeguate per rimettere in moto i giochi classici.

La seconda fondamentale novità è la firma del contratto con la società francese Texa Poker Consulting Sarl che, dal 1° agosto, si occuperà della gestione e organizzazione dei tornei di poker.

In questo caso la Casinò Spa ha strappato un contratto estremamente vantaggioso. Con l’accordo precedente la casa da gioco guadagnava, infatti, solo il 3% sulle quote di iscrizione ai tornei. Ora la percentuale sale al 25% per i tornei con quota di iscrizione fino a 250 euro, e arriva al 35% per i tornei più costosi.

Il 10% di questi introiti andranno al Comune di Sanremo.

Inoltre, il Casinò mantiene la possibilità di organizzare eventi di poker anche con altre aziende per 4 settimane all’anno.

Massimo Calvi, presidente del CdA della Casinò Spa, racconta a Riviera Time queste due importanti novità.