lagorio porto vecchio sanremo

È arrivato il giudizio del Tar sulla richiesta di sospensiva in relazione alla scelta del project financing per il restyling del Porto Vecchio di Sanremo. Il Tribunale Regionale non ha accettato la sospensiva richiesta a seguito del ricorso presentato dalle società Portosole e Porto San Francesco.

Entrambe avevano a loro volta presentato un project financing al Comune. La Giunta si era però espressa a favore del progetto studiato e presentato dalla società Porto di Sanremo.

Le due aziende hanno, quindi, chiesto al Tar di sospendere la delibera di Palazzo Bellevue sulla base di presunti vizi ed errori sull’iter che aveva portato alla scelta della Giunta supportata da verifiche tecnico-economiche fatte fare da società esterne.

Il Tar non ha inoltre accettato un secondo accesso agli atti sulla pratica in questione.

“Siamo soddisfatti di questo primo risultato. Un segnale importante e l’iter può ora andare avanti. Lo studio Calvi e la Porto di Sanremo ringraziano i legali dello studio Bettini Formigaro Pericu, che stanno seguendo la pratica,” commenta Marco Calvi, l’architetto che ha seguito il progetto.

Il Tar ha fissato l’udienza di merito al 19 giugno 2019.

Articolo precedenteSanremo, arrestato 52enne per violazione di domicilio aggravata
Articolo successivoLavoro: sale l’occupazione in Liguria nel 2018 registrando un +1%