Alberto Biancheri

Questa mattina il sindaco Alberto Biancheri, l’assessore Costanza Pireri e la dottoressa Stefania Caviglia, Segretario Generale del Comune di Sanremo, hanno incontrato le sigle sindacali CGIL, FISASCAT CISL, UIL F.P.L., UILTuCS per un approfondimento su Casa Serena a seguito dell’incontro di ieri con la proprietà.

Successivamente hanno ricevuto alcuni lavoratori di Casa Serena che non hanno firmato il contratto con il nuovo gestore della struttura, accompagnati da UIL trasporti e UGL.

Il primo cittadino ha ribadito la necessità del Comune di Sanremo di alienare l’immobile, ricordando come tale operazione fosse già prevista nel 2019 per reperire importanti risorse finalizzate a investimenti urgenti per la città.

A seguito della pandemia e delle restrizioni che hanno inciso pesantemente sui piani finanziari degli enti locali – ha dichiarato il sindaco Biancheri – l’alienazione di Casa Serena è diventata inevitabile. La gestione non era più sostenibile, soprattutto considerando gli oltre 7.000.000 di euro previsti dal Comune negli ultimi 10 anni per garantirne il pareggio di bilancio. Detto questo, a mio avviso gli incontri tra la nuova società e i sindacati non stanno raggiungendo i risultati sperati. Ho ascoltato tutti ed è già in previsione un nuovo appuntamento tra la società e gli stessi sindacati per cercare di trovare una linea comune e garantire il maggior numero possibile di posti di lavoro. A questo proposito, sono già in corso colloqui con alcune cooperative del territorio per valutare altre prospettive lavorative. In tutto questo non dimentichiamo gli ospiti della struttura, tanto che a breve effettueremo delle visite a Casa Serena per verificare la qualità dei servizi offerti”.

Articolo precedenteManifesto “pro vax” a Imperia, il DG di Asl1 Falco: “Grazie al sindaco Scajola”. Solidarietà al dott. Cenderello per l’attacco sui social
Articolo successivoCovid: 137 nuovi positivi in Liguria, un decesso all’ospedale di Sanremo