video

Sta per terminare un anno ricco di soddisfazioni per lo Yacht Club Sanremo. Leader nel Ponente ligure, la società sportiva guidata da tanti anni dal suo presidente Beppe Zaoli, non può che essere soddisfatta a livello sportivo ma anche organizzativo del 2019 che sta per finire.

“Per questo weekend – dice Zaoli – abbiamo il 35°meeting Internazionale del Mediterraneo classe Optimist riservata ai Cadetti e agli Juniores. Ci teniamo in modo particolare dato che organizziamo questo appuntamento da ben 30 anni.”

Sono tante, e lo saranno sempre più, le manifestazioni sportive dedicate ai giovani velisti, nell’ottica di un’ampia visione anche turistico-commerciale che tanto bene bene porta alla Città dei Fiori. “Dedicare grande attenzione ai giovani è nel nostro dna, è il filo conduttore che non deve mai essere abbandonato.”

Presidente, cosa vorrebbe trovare sotto l’albero di Natale per la sua società? “Stiamo per uscire da un 2019 per noi eccezionale per la portata degli eventi che abbiamo organizzato, molti dei quali a livello mondiale. E per questo motivo dico che sarei molto contento di ripetere quanto fatto quest’anno, sarebbe un ottimo regalo di Natale.”

Per ampliare sempre più la base composta da giovanissimi che vogliono imparare ad andar per mare in modo eco-sostenibile con il solo aiuto del vento, il presidente Zaoli lancia un appello anche ai presidi delle scuole. “Siamo ormai entrati nelle scuole – conclude Zaoli – ma vorremmo farlo sempre di più. Lancio un appello ai dirigenti scolastici e ai professori: quando uno studente alla domenica è impegnato in fatiche sportive bisognerebbe ci fosse un po’ di comprensione almeno il giorno dopo. Lo studio è sicuramente importante ma l’attività sportiva lo è altrettanto per far crescere al meglio le future generazioni.”

Intervista integrale nel video-servizio di Riviera Time