Un piccolo ma affezionato pubblico si è ritrovato ieri nello spazio antistante la Libreria Antiquaria La Fenice in piazza Muccioli per assistere ad un evento significativo per la cultura sanremasca: la presentazione ufficiale dell’edizione anastatica del manoscritto dialettale “Il Codice Giribaldi”, in prestigiosa veste firmata dalle edizioni Lo Studiolo. All’incontro, condotto da Freddy Colt, è intervenuto anche l’attore vernacolare Gianni Modena che ha declamato alcuni versi dei poeti De Stefani e Jacono contenuti nel manoscritto.

Colt si è soffermato a presentare l’autore dell’opera calligrafica, lo studioso Giovanni Giribaldi mancato una ventina di anni fa. Ha poi illustrato un’altra preziosità del Codice: quella di contenere tre disegni inediti di Antonio Rubino, il grande illustratore e poeta per l’infanzia, oltre ad una sua “Ave Maria sanremasca” declamata in chiusura da Modena.

All’incontro era presente la nipote di Giribaldi, insieme ad alcuni Accademici della Pigna, rappresentanti della Società dei Francesisti, del Circolo Ligustico e degli Alfieri di Castel Bajardo, l’ex assessore alla cultura Daniela Cassini e la vedova di Franco D’Imporzano, altro insigne studioso e poeta matuziano.

“Un ringraziamento va ai titolari della Libreria La Fenice per aver incoraggiato il progetto editoriale ed ospitato l’incontro di ieri”. Nelle immagini di Marilena Vesco sono fissati alcuni intensi momenti della presentazione.

Si ricorda che il Codice Giribaldi è una pubblicazione a tiratura limitata e gli interessati ad averne una copia possono scrivere al seguente indirizzo: informazioni@studioloedizioni.com. 

Articolo precedenteDiano Castello, inaugurata ieri la mostra fotografica all’aperto ‘tiamoCastello’
Articolo successivoLa classifica di Riviera Time: i video più visti dal 21 al 27 giugno