video
04:48

Ha avuto luogo questa mattina la cerimonia di intitolazione dei giardini della Foce di Sanremo ai due magistrati simbolo della lotta alla mafia, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e alle loro scorte.

Il Comune ha voluto così celebrare il trentennale delle stragi di Capaci e via d’Amelio, in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, Paolo Borsellino e i suoi agenti di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Una cerimonia partecipata e commossa, a cui ha preso parte anche Maria Rosaria Costa, vedova di Vito Schifani. Presenti il sindaco Alberto Biancheri, il prefetto di Imperia Armando Nanei, il vescovo della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo, Mons. Antonio Suetta e le più alte cariche civili e militari. Alla cerimonia hanno preso parte anche i ragazzi delle scuole.