Sanremo, è stata celebrata ieri la Madonna delle Acque Nere in zona San Romolo

Suggestiva celebrazione ieri per la benedizione della Madonna delle Acque Nere in zona San Romolo.

La madonnina fu posta nella zona delle così dette “Vasche delle Acque Nere”, nel 1997 da un gruppo di cacciatori al di sotto di uno scoglio roccioso sporgente che più di una volta fu riparo di cacciatori e fungaioli sorpresi dalle intemperie.

Così per ringraziamento in quell’anno alcuni cacciatori decisero di redigere questa piccola edicola con all’interno la statua di una madonnina.

A più di 20 anni la Sezione Enalcaccia di San Pietro capitanati da Tristano Di Massimo assieme al comitato della Parrocchia di San Pietro con il suo parroco Don Gerrard hanno deciso di Benedire la madonnina e organizzare una piccola festa per l’evento che si spera possa diventare un appuntamento annuale.

Una sessantina di fedeli, giovani e meno giovani, si sono messi in cammino attorno alle 10 per raggiungere la madonnina all’interno del bosco, a circa mezz’ora di cammino, sotto l’occhio attento della protezione civile di Sanremo che ha voluto presenziare alla manifestazione. Arrivati sul luogo è stato allestito un piccolo altare per la celebrazione e i fedeli si son disposti su rocce, foglie e tronchi per questa particolare celebrazione accompagnata dai rumori del bosco.

Tanti sono stati i momenti di commozione, in particolare nel ricordo del cacciatore Marino Giuseppe detto “Nino” con la lettura di alcune sue poesie per la madonna delle acque nere che lui contribuì a redigere e nel ricordo di Tristano Di Massimo.

Dopo la benedizione momenti di festa e convivialità con un pranzo organizzato da Cacciatori e Parrocchia.

Articolo precedenteÈ Nikita Maiorov il vincitore del Festival scacchistico
Articolo successivoSanremo: lotta ai venditori abusi durante i giorni di mercato