Sanremo, contenitori intelligenti per la raccolta rifiuti: la proposta di Sergio Tommasini

Contenitori intelligenti per il conferimento dei rifiuti nella città di Sanremo. Questa la proposta del candidato sindaco per il centrodestra unito, Sergio Tommasini.

“Siamo convinti che l’attuale progetto di porta a porta non funzioni, – spiega Tommasini – la città è sporca e trasandata. Non vogliamo più sacchetti per le strade e vogliamo poter conferire i rifiuti 24h/24“.

L’aspirante primo cittadino illustra poi la sua proposta: “Bisogna prendere spunto da sistemi di altre città, come Barcellona o Ibiza, e rimodularli su Sanremo: il progetto è quello di mettere in città contenitori intelligenti da 5 a 10 metri cubi (interrati, seminterrati o al di fuori), con apertura con tessera sanitaria e telecamere. Bisogna arrivare al sistema di tariffazione puntuale”.

Per quanto riguarda il decoro urbano, Tommasini propone l’introduzione di macchine elettriche per la pulizia delle strade, cestini stradali per la raccolta differenziata (compresi comparti per la raccolta delle deiezioni canine e per le sigarette), wc pubblici nel centro cittadino, contenitori per l’organico refrigerati a 6 gradi, per evitare la fermentazione dei rifiuti.

Articolo precedenteBadalucco, in programma il 18 e 19 maggio l’evento ‘Buongiorno ceramica’
Articolo successivoCasinò di Sanremo: incassi in crescita nei primi 4 mesi dell’anno. Grande attesa per l’Italian Poker Open