Tribunale di Imperia

Il Comune di Sanremo è stato condannato dal Tribunale di Imperia a risarcire con 500 mila euro i familiari di Roberta Mastrolorito, la 22enne sanremese morta nel giugno 2013 a seguito di una caduta in moto in Corso Inglesi.

Le sentenza ha stabilito il concorso di colpo del Comune per un 60 per cento. L’incidente, infatti, è stato in buona parte dovuto alla mancata manutenzione del manto stradale.

Buche e rattoppi poco curati avrebbero, infatti, fatto perdere il controllo dello scooter alla ragazza.

 

Articolo precedenteEstate, il trucco perfetto per la bella stagione
Articolo successivoMarina degli Aregai, torna la musica con i “Venerdì del Porto”