polizia

Nelle prime ore di questa mattina un albergo situato al Corso Garibaldi ha richiesto l’intervento tramite 112 NUE di una pattuglia del Commissariato P.S. di Sanremo in quanto un cittadino canadese, dopo aver soggiornato diversi giorni presso l’hotel, voleva andare via senza effettuare il pagamento.

L’uomo, già il primo giorno del suo arrivo, aveva fornito all’hotel i dati della propria carta di credito ma, al momento di pagare il conto, la transazione effettuata dava esito negativo.

Un equipaggio del Poliziotti di Quartiere, intuendo che lo straniero avesse già soggiornato in altre strutture, svolgeva con immediatezza una serie di accertamenti in altri alberghi cittadini dai quali emergeva che l’uomo, un canadese di 34 anni, aveva soggiornato o tentato di soggiornare presso diversi hotel della zona, prima a Bordighera e poi nella città di Sanremo, usando sempre la stessa tecnica, cioè fingendo di effettuare il pagamento tramite carta di credito e poi, nel momento in cui il pagamento veniva rifiutato, lasciando l’albergo senza pagare.

Da un esame della documentazione rinvenuta in suo possesso, è probabile che l’uomo avesse già effettuato analoghi soggiorni in altre parti d’Italia ma anche in Europa, peraltro senza rispettare le normative per il soggiorno nell’area Schengen.

Il canadese è stato denunciato all’A.G. per insolvenza fraudolenta e messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Imperia: al termine degli ulteriori e successivi accertamenti, l’uomo è stato riammesso in Francia.

Articolo precedenteUfficializzata la candidatura di Giorgio Tubere: ecco il nome che ha messo d’accordo la sinistra sanremese
Articolo successivoSanremo, i promotori della petizione del restyling del mercato annonario: “Comunione di intenti con la CNA”