Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri di Sanremo hanno tratto in arresto un pregiudicato algerino ventenne senza fissa dimora, colto in flagranza di reato mentre cedeva una dose di cocaina ad un pregiudicato sanremese di 53 anni. Quest’ultimo era stato visto aggirarsi con fare circospetto in via della Repubblica e, perciò, pedinato per un centinaio di metri. I militari in borghese, una volta avvenuto lo scambio di droga e denaro fra i due, li hanno immediatamente bloccati.

Il giovane spacciatore, dopo aver tentato di disfarsi delle sostanze, ha aggredito fisicamente uno dei militari ed è stato fermato con l’ausilio di un’altra pattuglia arrivata in soccorso successivamente. I Carabinieri, una volta rinvenuto un involucro contenente circa 0,5 gr. di cocaina, hanno trattenuto lo spacciatore presso il Comando di Villa Giulia, mentre l’acquirente è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo che avrà luogo domani. Entrambi sono accusati di spaccio di sostanze stupefacenti, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Lo stesso Reparto dell’Arma ha operato anche nella tarda serata traendo in arresto un muratore rumeno di 35 anni, anch’esso senza fissa dimora e già noto alle Forze dell’Ordine, il quale, dopo aver raggiunto l’abitazione dell’ex convivente in seguito ad un acceso diverbio, si è scagliato contro la pattuglia dei Carabinieri, sopraggiunta per sedare la lite, ed è stato tratto in arresto con le accuse di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. Attualmente trattenuto presso il Comando, attende il rito direttissimo che avrà luogo domani.