carabinieri

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Sanremo hanno eseguito un servizio coordinato finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti nel centro matuziano. Militari in divisa ed in abiti civili, hanno monitorato le aree maggiormente sensibili, dal centro storico alle zone periferiche, dalle scuole ai giardini pubblici.

In tale circostanza, gli investigatori del Nucleo Opeativo hanno fermato un marocchino 47enne, già noto per i suoi precedenti ed in atto sottoposto alla detenzione domiciliare, dovendo espiare ancora 3 mesi. L’uomo, incurante delle prescrizioni impostegli dall’Autorità Giudiziaria, si aggirava unitamente ad altri connazionali all’interno dei giardini Medaglie d’Oro Sanremesi privo di alcuna autorizzazione a lasciare la propria abitazione.

Perquisito è stato trovato in possesso di una dose di hashish. Condotto presso il Comando Carabinieri di Villa Giulia è stato tratto in arresto in flagranza per il reato di evasione.

Nello svolgimento dello stesso servizio, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile ha denunciato un pregiudicato 35enne di origine albanese per aver violato gli obblighi derivanti dalla misura della sorveglianza speciale cui è sottoposto.

I Carabinieri lo hanno notato all’interno di un bar ben oltre l’orario d’uscita consentitogli dal Giudice, motivo per il quale è stato deferito all’Autorità Giudiziaria imperiese.

Articolo precedente“5 anni insieme”: il video che racconta l’operato dell’amministrazione Biancheri
Articolo successivoSanremo, la CGIL provinciale omaggia con un volume lo scrittore sindacalista Elio Lanteri