Stasera alle ore 21 nel forte di Santa Tecla, nell’ambito della ricorrenza dei cinquant’anni dell’organizzazione ASSEFA, si potrà assistere allo spettacolo di danza classica indiana presentato dalla Svamini Atmananda. La danza, nella cultura indiana, è considerata la più alta forma artistica e un raffinato linguaggio spirituale. Essa rappresenta le molteplici manifestazioni del Divino che diventano il ritmo dell’universo e della vita, simboleggiato nella figura di Siva danzante, ossia Siva Nataraja.

“Quando gli strumenti e la voce intonano le melodie, ecco che il gioiello dei gioielli, la danza, risplende! Si vedono Dei e Dee, elementi della natura, si prova paura, amore, malinconia, meraviglia e commozione: tutto questo non è altro che il gioco della manifestazione stessa.”

Si potrà inoltre visitare la mostra fotografica sui villaggi indiani dell’ASSEFA, con immagini di Dario Daniele e Fulvio De Faveri (questa mostra è visitabile questa mattina fino alle 12.30 e per tutto oggi pomeriggio dalle ore 15.30).

Articolo precedentePaese che vai… auto che piace: la classifica delle best sellers
Articolo successivoRiva Ligure, stasera conferimento della cittadinanza onoraria al Pontifico Istituto di Archeologia Cristiana