[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/266276979″ videoadsurl=”https://vimeo.com/267592615″ adsurl=”http://www.casinosanremo.it/eventi/casino/spettacoli/roof-garden-venerdi-18-maggio-paolo-migone/”]Con i voti della maggioranza compatta, è stato approvato ieri sera il bilancio di previsione 2018-2019-2020.

Una pratica importante, forse la più delicata da portare in consiglio, e che traccia la rotta dell’amministrazione per il presente e il futuro. Una pratica decisiva anche per comprendere come chiuderà la giunta Biancheri all’ultimo anno di mandato.

Un bilancio che chiude a 133 milioni e 741 mila euro e prevede opere importanti oltre ad un’attenzione particolare per il sociale. Sono stati, infatti, stanziati 11 milioni per quel comparto.

Altre opere, tra cui il restyling di Porto Vecchio, la costruzione del Palazzetto dello Sport e la rivoluzione dell’illuminazione a led non sono invece inserite perché portate avanti attraverso il leasing costruendo e il project financing.

Durante il suo intervento il sindaco Alberto Biancheri ha fatto un passaggio sicuramente importante e condivisibile. “Nei primi anni di amministrazione abbiamo dovuto affrontare gravi problemi di bilancio. Io voglio lasciare i conti in ordine per permettere alla prossima amministrazione di governare fin da subito. Non è una critica nei confronti di chi ci ha preceduto, ma un atto di responsabilità,” dice.

Come prevedibile, e data la delicatezza della pratica, sono piovute le critiche dell’opposizione. Prima sotto un punto formale: l’assise è infatti iniziata in ritardo per la mancanza di tre membri della maggioranza, nonostante il numero legale fosse comunque mantenuto dal consigliere Antonio Fera. Non sono mancate però anche critiche sui contenuti, in particolare, alcuni membri della minoranza hanno dichiarato che l’amministrazione avrebbe disatteso le aspettative dei sanremesi non percorrendo la città del benessere annunciata in campagna elettorale.

“Portare l’acqua a Suseneo, il rispetto della natura tramite l’aumento di percentuale della differenziata, i lavori per la sicurezza nelle scuole, e molti altri obiettivi raggiunti. Questa è la città del benessere,” conclude Biancheri nell’intervista rilasciata a Riviera Time a margine dell’assise.

Articolo precedenteSanremo, colpo da 1.500 euro alle Poste di San Martino: è caccia all’uomo
Articolo successivoSuccesso per Oddone e il suo Smoking Bad BBQ Team al circuito europeo di Bardonecchia