video

Passaggio di cariche, a Sanremo, all’interno della formazione politica Liguria Popolare: Andrea Artioli subentra a Sergio Tommasini nel ruolo di coordinatore cittadino.

A darne notizia lo stesso Tommasini, che dichiara: “Un mese in Africa e un mese in città, per via dei miei impegni all’estero, riesco a dare poco seguito alle istanze dei sanremesi, quindi Andrea può sicuramente rappresentarci al meglio. Il mio è un passo a fianco, perché il mio impegno proseguirà e si rafforzerà sempre sotto il profilo civico, per lavorare già pensando al futuro”.

Tommasini interviene poi sul Festival: “Quello che si può fare – spiega – è trovare delle forme di ristoro, sia sotto il profilo del ristoro economico per tutto il tessuto cittadino che non godrà del Festival, sia per il fatto di fare nuove collaterali in periodi di bassa stagione”.

“Ho il piacere e l’onore di essere stato chiamato a reggere le sorti di Liguria Popolare per la città di Sanremo come responsabile cittadino, affiancandomi a Pietro Correnti, che è capogruppo insieme a me in Consiglio comunale”, dichiara l’avvocato Andrea Artioli.

“Liguria Popolare è attentissima alle problematiche della sanità cittadina, alla portualità, allo sviluppo del turismo. A tal proposito il Festival deve essere portato avanti e deve svolgersi a Sanremo, bisogna quindi agire sul tema dei ristori. Oltre a questo, sono fondamentali anche le piccole cose. Ad esempio il fatto che a Sanremo, città della musica, non ci sia un negozio di dischi: abbiamo presentato un ordine del giorno perché il Comune metta uno dei suoi immobili a disposizione dell’imprenditoria giovane”.