barriere architettoniche

Anche nel 2022 il Comitato PEBA (Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche) e l’amministrazione comunale di Sanremo hanno lavorato sul problema dell’inclusività, attuando in particolare diversi sopralluoghi per verificare le segnalazioni dei cittadini o degli stessi uffici comunali.

Ad esempio:

  • scuola Rodari del Borgo: sono stati rimessi in funzione i montascale preesistenti ed è stata individuata l’opportunitĂ  di una soluzione piĂą organica e definitiva ai problemi di accessibilitĂ ;
  • frazione Poggio: si vuole garantire l’accesso piĂą agevole all’ufficio postale, giĂ  servito da uno scivolo ma che presenta alcune criticitĂ ; si sta valutando anche la realizzazione di un posto auto disabili;
  • Forte Santa Tecla: è giĂ  accessibile la terrazza superiore e, con il prossimo blocco di lavori, anche i disabili potranno entrare dall’ingresso principale;
  • pista ciclopedonale: verifica del posizionamento dei box di servizi igienici a Pian di Poma e ai Tre Ponti

“Un altro importante aspetto – aggiungono dal Comitato Peba – riguarda la progettazione della segnaletica funzionale del Palafiori, diventato centro di uffici pubblici e servizi alla cittadinanza. Tale progetto conterrĂ  anche le linee guida per la soluzione di problematiche simili in altri contesti e tratterĂ  anche il problema legato ai piani di evacuazione, con una segnaletica verticale che orienti l’utente e tenga conto sia dei percorsi senza barriere che delle necessitĂ  di non vedenti e ipovedenti. Inoltre, nel corso di diverse riunioni, sono stati affrontati anche altri temi, quali la sensibilizzazione degli albergatori verso l’organizzazione di un’accoglienza adatta ai portatori di handicap, il miglioramento dell’accessibilitĂ  ai locali commerciali e dell’accoglienza turistica rivolta ai disabili anche tramite l’organizzazione, da parte delle cooperative preposte, di percorsi per quanto possibile accessibili, la necessitĂ  che i piani di evacuazione di emergenza degli edifici pubblici e degli edifici scolastici prevedano vie di fuga compatibili con la presenza di persone a ridotta mobilitĂ : a tale proposito siamo in contatto con l’Ordine Provinciale degli Ingegneri per organizzare un convegno centrato proprio su questo aspetto. Infine, abbiamo avviato contatti con Riviera Trasporti per promuovere al meglio la mobilitĂ  dei disabili con i mezzi pubblici”.

“Il Comitato Peba – dichiarano gli assessori Costanza Pireri e Massimo Donzella – continua a lavorare a fianco dell’amministrazione per riuscire a realizzare un’inclusione sempre maggiore, garantendo così la possibilità a tutti di fruire della città e dei suoi servizi. Il nostro intento è investire sempre più sull’autonomia delle persone ed elevare l’attuale standard della mobilità. Ringraziamo il Comitato Peba per l’impegno e il lavoro svolto in questo percorso di progettazione partecipata”.