messa fondazione borea massa

Per la prima volta dopo più di un anno, la giornata di mercoledì 1 settembre ha dato il via alla ripresa delle celebrazioni religiose alla Fondazione G. Borea e Z. Massa, diventate ormai un importante tassello.

Commentano dalla struttura: “Il nostro desiderio è quello di ricreare nuovamente per gli ospiti dei momenti di preghiera e di riflessione, che facciano parte della loro routine.

La cura della persona considera non solo il benessere psicofisico, ma anche la dimensione spirituale. Questo è stato possibile grazie alla disponibilità di don Antonio, che ha permesso lo svolgimento della Santa Messa rispettando tutte le norme anti-Covid e garantendo la sicurezza. 

Abbiamo potuto condividere questo importante momento di comunità con gli ospiti della struttura e i loro familiari che, attraverso i dispositivi della struttura hanno avuto modo di collegarsi per seguire la celebrazione.

Organizzare questa iniziativa è stato per noi molto importante, un piccolo gesto che ci permette di far vivere agli ospiti un momento di normalità. Gli ospiti erano tutti visibilmente felici e commossi: è stato un momento che ha fatto bene al cuore. È stato emozionante per noi, per gli ospiti e per le famiglie”.

Articolo precedenteScuola, Toti: “La Liguria è pronta a ripartire in sicurezza”. Cavo e Berrino: “Piano che va incontro alle esigenze delle famiglie”
Articolo successivoImperia, obbligo di green pass nelle sedi comunali: posticipata l’ordinanza al 13 settembre. Open day vaccinale per i dipendenti