via matteotti

Approvata oggi in Giunta la delibera “Spazio Aperto”, che prevede la possibilità per bar e ristoranti di allargare i dehors in struttura e non in struttura gratuitamente per l’estate 2020. La Giunta, dopo aver atteso le linee guida inerenti anche il settore bar e ristoranti, varate in accordo tra Stato e Regione emanate ieri, ha deliberato oggi la pratica, che dovrà poi essere approvata nel prossimo Consiglio comunale.

“È un aiuto significativo per tutto il settore e un passo importante in previsione dell’estate, sia in chiave turistica che commerciale. Passo dopo passo dobbiamo recuperare quanto perduto in questi due mesi difficili, e il progetto Spazio Aperto va in questa direzione”, ha dichiarato il sindaco Alberto Biancheri.

Il progetto, che sarà valido dal 1 giugno 2020 al 20 settembre 2020, salvo eventuali proroghe decise dalla Giunta, consente alle attività di somministrazione di alimenti e bevande la possibilità di un allargamento fino al 50% dei dehors in struttura e del 100% per i dehors non in struttura, limitatamente all’area antistante o in prossimità dell’esercizio commerciale.

L’allargamento dei dehors non in struttura, fino ad un massimo del 100% là dove sia possibile, sarà consentito tutti i giorni dalle ore 19.30 alle ore 00.30 purché si soddisfino i criteri di sicurezza e i protocolli sanitari previsti. In certe zone sarà altresì possibile la pedonalizzazione straordinaria di alcune strade, a discrezione della Giunta, a seconda delle domande che arriveranno e tenendo conto dell’impatto viabilistico di un’eventuale pedonalizzazione. In quel caso, si fa obbligo l’esercente o il gruppo di esercenti a concorrere e collaborare con il Comune di Sanremo in materia di safety e security per il tratto stradale in questione.

Chiunque fosse interessato a beneficiare dell’iniziativa “Spazio Aperto” dovrà inviare via pec una comunicazione al Comune di Sanremo con allegata una semplice piantina indicante la proposta di allargamento prevista, soddisfacendo i requisiti di sicurezza previsti. Le domande verranno vagliate dagli uffici Attività produttive, guidati dall’assessore Menozzi. Tutti gli spazi aggiuntivi saranno concessi gratuitamente.

“Non appena il Consiglio comunale approverà la delibera sarà possibile inoltrare le richieste via pec al Comune di Sanremo che esamineremo con massima priorità – spiega l’assessore Mauro Menozzi – cercando di mettere tutte le attività nella disponibilità delle aree il prima possibile”.

Articolo precedenteImperia: la piscina Cascione riapre a settembre, Gai (Rari Nantes): “Allo studio attività su spiagge e piscine limitrofe”
Articolo successivoRipartono bar e ristoranti. Sanificazione con tecnologia al plasma freddo: la proposta di Intesa Grandi Impianti