A nome dell’associazione Sanremo al Centro, Marco Viale replica alle affermazioni del Gruppo dei 100:

“Conosciamo i veri motivi di tanto nervosismo da parte del Gruppo dei 100 e li comprendiamo: hanno tutte le ragioni ad essere nervosi.

Tuttavia non possiamo fare a meno di rimarcare che l’offesa, l’aggressività e la denigrazione sono gli strumenti di chi non ha argomentazioni proprie. Il Gruppo dei 100 ormai non riesce più a fare un comunicato senza aggredire le iniziative di altri, denotando la pochezza e l’arroganza di chi neanche ha il coraggio di firmare un comunicato stampa. Noi non ci sogneremmo mai di mancare così di rispetto a giovani e volontari che con grande passione dedicano il loro tempo libero ad un progetto civico e all’ascolto della cittadinanza. Ma vogliamo ringraziarli: questa pessima uscita del Gruppo dei 100 sintetizza perfettamente tutta la differenza tra noi e loro, tra chi ha l’umiltà di ascoltare e chi la supponenza di sapere tutto, tra il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri e il loro candidato, o di chi ne muove i fili.

La nostra iniziativa di ascolto nei quartieri periferici e nelle frazioni proseguirà parallelamente ma distintamente da quella dell’Amministrazione. Noi vogliamo raccogliere idee, opinioni e visioni di sviluppo per realizzare tutti insieme il futuro programma di mandato, mentre il Sindaco, che tutti i giorni è presente sul territorio, nelle frazioni, nei quartieri di Sanremo, è impegnato giustamente a completare il programma dell’attuale mandato.

Accusare il Sindaco di non essere presente sul territorio fa onestamente sorridere, rivela pochissima conoscenza dei fatti, e denota tutta la pochezza di argomenti di chi dopo un anno di festeggiamenti e cene sta completamente perdendo la bussola”.