Sanremo, ai Martedì Letterari la storia dell’industria olearia Sasso con Guido Novaro

È stato presentato questo pomeriggio nel consueto appuntamento con i Martedì Letterari del Casinò di Sanremo, il libro Liscio come l’olio di Guido Novaro. Presenti all’evento di presentazione anche lo scrittore Marino Magliani, l’editore Roberto Casalini e Maria Novaro, presidente della Fondazione Mario Novaro.

Il libro è un’autobiografia dell’autore che lo ha scritto ripensando alla sua vita e alle vicende della sua famiglia, fondatrice dell’industria olearia Sasso. Fu Agostino Novaro a fondare l’azienda nel 1860 intitolandola alla moglie Paolina Sasso.

Guido Novaro, nato a Sanremo nel 1956, è figlio di Cellino, ultimo discendente in linea diretta dal capostipite Agostino. Il suo sguardo su un secolo e mezzo di storia familiare vuole essere sincero. Così accanto ai fasti delle ville con servitù, delle scuole svizzere, dell’intelligenza imprenditoriale, del coraggio nella lotta partigiana, della sensibilità culturale, trovano spazio anche le debolezze degli uomini, la severità ingiustificata e quasi crudele del padre, la distanza emotiva dagli affetti più cari, l’educazione militare del nonno. Intorno a tutto questo c’è la parabola di un’eredità evaporata tra peripezie e colpi di scena, in cui una dinastia si separa lasciando spazio ad altre storie e l’olio sparisce.

Guido Novaro dopo l’Università ha lavorato e lavora nelle aree marketing e comunicazione di diverse società multinazionali e agenzie pubblicitarie. Ha vinto il Media Key Press and Outdoor come direttore creativo nel 2016. Vive a Moncalieri, è sposato e padre di tre figli. Questo è il suo primo libro, in cui ha rivelato la passione per il mondo oleario che lo ha portato a fondare la Guido 1860. Altre olive, nuovo olio. Dal libro è nata un’azienda e iniziata una nuova storia.

Nel video-servizio di Riviera Time le interviste a Guido Novaro e Marino Magliani.