polizia

Il Questore della provincia di Imperia Giuseppe Felice Peritore ha emesso dei “Daspo Willy” nei confronti dei due aggressori responsabili di una rissa e resistenza a pubblico ufficiale, avvenuta il 5 settembre scorso, nel centro cittadino di Sanremo.

Questa misura di prevenzione personale, di competenza dell’Autorità provinciale di Pubblica Sicurezza, è applicabile alle persone denunciate per reati commessi in occasione di gravi disordini avvenuti in pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento e rientra nella categoria dei “Divieti di accesso ad aree urbane” (denominati D.Ac.Ur), la cui disciplina è stata modificata nel dicembre 2020 all’indomani dei tragici fatti che portarono all’omicidio del ventiduenne Willy Monteiro.

Nel caso di specie, gli operatori della Divisione Anticrimine della Questura di Imperia hanno posto sotto la propria attenzione un grave episodio occorso nel centro della città di Sanremo, nel quale due uomini aggredivano per futili motivi alcuni cittadini extracomunitari, procurando loro lesioni, ed opponevano resistenza ai militari durante il loro intervento.

Per questo motivo i due uomini venivano indagati per i reati di violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

I predetti erano peraltro già noti a questi uffici, avendo l’uno riportato in passato denunce per reati quali violenza, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, rissa, lesioni e danneggiamento, e l’altro per rapina, lesioni personali aggravate, produzione e traffico di sostanze stupefacenti, violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale, furto, ricettazione e danneggiamento.

A seguito del provvedimento del Questore, i due uomini destinatari del Daspo, considerati socialmente pericolosi, non potranno avere accesso o stazionare nelle immediate vicinanze di locali pubblici nell’area di Porto Vecchio per un anno, pena, in caso di accertata violazione, la reclusione da sei mesi a due anni e la multa da 8.000 e 20.000 euro.

Articolo precedentePorto di Imperia, la Giunta regionale approva l’adeguamento tecnico-funzionale del Piano Regolatore
Articolo successivoProgetto di rigenerazione urbana della Pigna di Sanremo: oggi riunione per definire il cronoprogramma