Un ambulatorio mobile della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia posizionato in piazza Colombo allestito per il soccorso avanzato con la presenza costante di medico e infermiere, 5 ambulanze e 90 volontari soccorritori impegnati dalle 9.00 del mattino alle 3.00 di notte per tutta la settimana del Festival di Sanremo il tutto coordinato dal dr. Stefano Ferlito che dopo 28 anni di attività presso l’Ariston in qualità di medico per il Festival con ASL1 imperiese, raggiunta la pensione nel mese di maggio del 2022, ha deciso di continuare la propria attività in qualità di medico volontario per le Misericordie d’Italia mettendo a disposizione le proprie competenze e professionalità acquisite negli anni in modo completamente gratuito.

“Sono felice di poter continuare a dare il mio contributo sicuro di aver lasciato in eredità il Teatro Ariston a colleghi capaci e competenti”, esordisce il dottor Stefano Ferlito.

“Ho sempre creduto nel volontariato fin da quando ho iniziato a ricoprire il ruolo di direttore del 118 e Dipartimento di Emergenza, senza le Pubbliche Assistenze, Misericordie e Croce Rossa non sarebbe possibile organizzare il servizio di emergenza territoriale in modo capillare ed efficiente”, continua Ferlito. “In questa settimana mi sono impegnato molto, numerose le visite e gli interventi effettuati, dal trauma al malore passando per le crisi di panico, sia del pubblico che degli operatori RAI e di Security, alcuni trattati ambulatorialmente, altri che invece hanno necessitato di ospedalizzazione con ambulanza per un totale di 72 interventi effettuati. Ringrazio per la collaborazione il servizio 118 e l’ASL1 Imperiese, in particolare il dr. Carlini Simone direttore del servizio 118 e Storto Michelino coordinatore dello stesso, con i quali ci siamo coordinati per la gestione del servizio di emergenza/urgenza”.

Dichiara Matteo Amato, responsabile delle Misericordie per il ponente ligure: “Dopo l’esperienza che ci portiamo in dote dal 2016 in tema di Festival, oggi abbiamo creato una “trade union” con RAI PubblicitĂ  ed il Consorzio Gruppo Eventi, in cui le Misericordie Liguri si sono occupate dell’assistenza sanitaria degli eventi “Tra Palco e Città” compreso il forte di Santa Tecla animato per la settimana della kermesse canora, e Casa Sanremo presso il Palafiori impiegando tra l’altro personale Safety della Confederazione Nazionale delle Misericordie per il servizio anti-incendio in collaborazione con i Vigili del Fuoco di Imperia, un doveroso ringraziamento va a tutti i volontari delle Misericordie della Liguria e Nazionali intervenute ed in particolare alle consorelle della Croce Azzurra Misericordia di Vallecrosia, Volontari Sanremo Soccorso e Croce d’Oro Cervo che hanno messo a disposizione numerosi uomini e mezzi dislocati in punti cardine a formare un’area sicura capace di gestire ogni tipologia di intervento, ringrazio infine l’Associazione Nazionale Carabinieri che è stata di fondamentale supporto per l’assistenza alla popolazione in collaborazione con i nostri soccorritori”.

“Come presidente della Federazione Misericordie Liguria, non posso che essere onorato ed orgoglioso che le Misericordie della Liguria e di Italia con i loro volontari siano state coinvolte nella gestione del servizio sanitario per tutta la durata dell’evento Sanremo 2023”, commenta Francesco Lima, presidente delle Misericordie della Liguria.

“Un evento così sentito e vissuto dall’intera nazione ha richiesto il coinvolgimento di tutte le Misericordie che operano sul territorio della Liguria e la richiesta di supporto anche da parte delle altre Misericordie di Italia e della Area Emergenza di Confederazione Nazionale delle Misericordie. Tali realtà hanno risposto con grande entusiasmo e prontezza mettendo a disposizione uomini e mezzi per coprire ogni esigenza relativa al servizio sanitario e di assistenza al pubblico. Credo sia doveroso segnalare come la maggior parte dei nostri operatori, tutti completamente formati ed istruiti, sono dei volontari che dedicano a questa attività parte del loro tempo per cui il loro impegno è ancor più lodevole e da ammirare in quanto frutto del sacrificio del loro tempo libero: questo rende ancor più ammirevole l’impegno di tutte le Misericordie di Italia e della Liguria perché il loro operato esalta l’importanza del volontariato e la sua genuinità. Un ringraziamento per concludere a chi ha dato fiducia negli anni alle Misericordie e che tutt’ora confida nella loro efficienza e professionalità”, conclude Lima.