[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/202380150″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]A ottobre l’Assessore regionale Sonia Viale, insieme al direttore generale dell’Asl 1 imperiese, Marco Damonte Prioli, lanciava un piano per ridurre i tempi delle liste d’attesa: cronico problema della sanità pubblica di ponente.

In quell’occasione venivano anche promesse oltre 60 nuove assunzioni, con lo scopo di porre rimedio al grave sottorganico che l’azienda sanitaria sta vivendo ormai da anni.

Un mese dopo, lo scandalo delle liste d’attesa. Tre gli indagati, due medici e un dipendente Asl.

Amicizie e contatti all’interno dell’azienda, pare permettessero di scavalcare le ancora lunghe liste d’attesa.

Sia il direttore generale, sia l’Assessore regionale presero subito le distanze ponendo fiducia nella magistratura che sta ora trattando il caso.

Nonostante tutto, il piano lanciato ad ottobre sta proseguendo.

Sono arrivati 16 nuovi medici e sono state attivate le procedure per un concorso regionale per l’assunzione di infermieri.

I problemi sembra, però, che non siano ancora del tutto risolti. Abbiamo chiesto ai cittadini cosa ne pensassero.

Articolo precedenteVilla Luca, il tesoro nascosto di Sanremo
Articolo successivo1993 – Comizio elettorale di Fini a Sanremo