San Romolo è una frazione di Sanremo, situata nell’entroterra della città dei fiori, ai piedi del Monte Bignone.

La piccola frazione è incastonata tra i comuni di Perinaldo, Bajardo e Ceriana e per raggiungerla bisogna addentrarsi nelle strade dell’entroterra e salire fino al 768 metri sopra il livello del mare.

San Romolo è nota per il grande prato verde posto al centro del paese e che durante il periodo primaverile ed estivo diventa meta frequentata dai cittadini matuziani per trascorrere giornate al fresco e per organizzare piacevoli grigliate in compagnia.

In passato, la frazione viveva grazie al commercio di legname di pino e castagno che veniva utilizzato per il riscaldamento di molte strutture di Sanremo. Con il declino del mercato del legno la sua importanza divenne sempre più legata all’aspetto turistico. Nel corso degli anni vennero infatti costruiti un albergo e un ufficio postale, chiusi poi negli anni ’70.

Il paesino prende il nome dal santo Romolo di Genova che qui visse e morì intorno al V secolo d.C. e che oggi è il patrono della Città dei Fiori.

La tradizione vuole che San Romolo visse a Sanremo e che, dopo un periodo trascorso a Genova il santo tornò in Riviera per sfuggire ai Longobardi, ritirandosi in una grotta della piccola frazione. Molti pellegrini matuziani si recavano alla grotta per chiedere al Santo di pregare e proteggere la città.

Dopo la sua morte, tradizionalmente attribuita al 13 ottobre, il corpo del Santo venne sepolto nel paese in prossimità di un piccolo altare. Qui è stata edificata una chiesa comunemente conosciuta come la Chiesa di San Romolo e la sua posizione offre una notevole visuale su Sanremo.

San Romolo è molto frequentata dagli amanti del verde, della natura e dello sport. Sono infatti presenti molti sentieri e itinerari di trekking e percorsi di mountain bike.

Un’ampia parte del prato verde è dedicata ai bambini con scivoli, altalene e vari giochi. Tra i punti di interesse c’è anche il noto minigolf internazionale da 18 buche.

San Romolo, è una meta obbligatoria che vive nei cuori dei sanremesi e non solo, perfetta per passare una giornata all’aperto tra aria fresca, raggi del sole e picnic.