[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/205035752″]Un ampio sagrato per accogliere i passanti, una facciata ricca di stucchi per stupirli. È questa l’immagine della chiesa barocca di San Maurizio Martire a Riva Ligure, simbolo autentico della profonda fede religiosa degli abitanti del paese.

La decisione di erigere questa nuova chiesa fu assunta alla fine del Seicento, per rimediare all’insufficienza del precedente edificio, quello che è oggi è conosciuto come santuario della Madonna del Buon Consiglio.

Le esigenze dei fedeli non furono tuttavia sufficienti ad accelerare i lavori di costruzione, che procedevano a passo lento. Fu allora che i rivesi decisero di dare il loro apporto economico per completare l’opera. Un contributo che andò avanti in particolare per tutto il XVIII secolo.

L’esterno della chiesa, che si erge nel pieno centro di Riva Ligure, è caratterizzato da stucchi di notevole pregio, da statue a tutto tondo e da un elegante campanile.

Anche l’interno rispecchia la grande devozione dei rivesi, a partire dalle tante cappelle ricche di statue e dipinti. Di grande fascino è anche l’altare maggiore, anch’esso costruito grazie al lascito di una cittadina.