Si stanno svolgendo proprio in queste ore a Taggia i festeggiamenti in onore di San Benedetto Revelli.

Da decenni il corteo storico e le ambientazioni messe in scena dai rioni tabiesi animano la festa e riportano l’intero borgo nel XVII secolo, all’epoca della Repubblica di Genova e della Guerra dei Cent’anni: un periodo storico caratterizzato da violenze, carestie e pestilenze.

Da questi eventi storici traggono ispirazione le rappresentazioni interpretate magistralmente nelle piazze e nei caruggi del centro storico. Decine e decine i figuranti di ogni età che si sono sfidati a colpi di scenette. Ad una giuria di esperti è affidato anche quest’anno l’arduo compito di incoronare il rione vincitore.

Valter Martini, membro del Comitato San Benedetto Revelli, ci racconta il legame che unisce i taggiaschi al Santo, com’è nata la manifestazione e cosa la resa così popolare.