comune san bartolomeo al mare

Le sigle sindacali rispondono con nota stampa al sindaco di San Bartolomeo al Mare Valerio Urso.

“Abbiamo appreso dagli organi di stampa le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di San Bartolomeo al Mare in merito alle assenze dei dipendenti e della lettera aperta di risposta formulata da un gruppo di dipendenti a noi inviata per conoscenza. Crediamo che le dichiarazioni del Sindaco siano lesive dell’immagine della pubblica amministrazione e dei suoi dipendenti. Buttare benzina sul fuoco in momenti delicati come quelli che stiamo vivendo solo ed esclusivamente per incolpare un sistema è cosa fuorviante.

Chiediamo al Sindaco di San Bartolomeo al Mare che prima di fare affermazioni affrettate verifichi presso i propri uffici lo stato dei fatti e vedrà che il personale non in servizio non è personale assenteista coperto da certificati medici casuali, ma è personale assente per ferie come da disposizioni impartite dal Segretario Comunale, personale che gode dei benefici della legge 104/92, personale in permesso giornaliero come previsto dal Contratto di lavoro e nella minima parte personale posto in malattia ma comunque in periodo antecedente all’obbligo del green pass. I lavoratori del Comune di San Bartolomeo al Mare, a cui esprimiamo la nostra solidarietà, sono quelli che durante tutto il periodo della pandemia e sino ad oggi hanno garantito tutti i servizi alla collettività ed agli organi del Governo Locale e che a tutt’oggi l’Amministrazione Comunale non è ancora stata in grado di liquidare le dovute parti economiche spettanti per legge riferite agli anni 2019 e 2020, questa deve essere la verifica da effettuare da parte del Sindaco con la conseguente liquidazione di quanto dovuto  a chi giornalmente presta la propria attività lavorativa”.   

Articolo precedenteDa Regione Liguria aiuti a favore dei lavoratori disabili e svantaggiati per oltre 1,2 milioni di euro
Articolo successivoHpv, Riolfo (Lega): “Il 17 novembre illuminare di verde acqua i monumenti in Liguria”