“Un uomo buono, lo ricordo così. Sempre affacendato, sempre con il sorriso. Lo ricordo intento a preparare i vestiti per il corteo storico. Oggi siamo qui per dimostrare il bene che vogliamo a Tomaso, ma anche per ricordare il bene che Tomaso ha voluto a Taggia, la sua città.”

Con queste parole Don Antonio Arnaldi ha ricordato, durante l’omelia, l’amico Tomaso Arnaldi davanti ad una chiesa gremita di persone.

È oggi un giorno di lutto per Taggia e la sua comunità. Si sono svolti alle 15 i funerali di Tomaso Arnaldi, tra i padri fondatori del Corteo Storico.

Scomparso all’età di 80 anni, era lui ad occuparsi della realizzazioni dei costumi storici, insistendo sull’importanza della qualità e della ricerca.

A dicembre la città di Taggia aveva voluto rendergli omaggio con l’ambita onorificenza delle “sequelle”, premio ai cittadini che si distinguono per il loro impegno all’interno della comunità.

Il 38° Corteo Storico per i Festeggiamenti di San Benedetto Revelli si terrà proprio questa domenica e sarà dedicato a Tomaso e a Ilvo Martini, altro padre della manifestazione, primo presidente del Comitato San Benedetto, mancato meno di un mese fa.

“Oggi ci lascia il nostro amico Tomaso. Poco tempo fa l’amico Ilvo. Un pezzo di storia di Taggia se ne va. Noi abbiamo il compito di ricordarli e portare avanti quello che hanno fatto nella loro vita terrena,” ha detto don Arnaldi.