[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/216175644″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]Continua l’operato della Giunta regionale per la tutela delle imprese balneari liguri dai rischi della direttiva europea ‘Bolkestein’ che prevede la messa all’asta delle concessioni, anche di quelle in essere.

Ieri l’Assessore regionale al demanio, Marco Scajola, ha consegnato nella sede della Regione Liguria due proposte di legge: la prima prevede una proroga di trentanni delle concessioni; mentre la seconda riconosce il valore e le peculiarità delle attività balneari liguri da tutelare.

Ne abbiamo parlato con Gianmarco Oneglio, presidente regionale della Federazione Italiana Imprese Balneari.

Articolo precedenteZa Garibaldi a Riviera Time: “Diano Marina è accogliente. Ma questa è invasione, non immigrazione”
Articolo successivoTutto pronto per “Vivi nel cuore”, il concerto di beneficenza il 7 maggio a Imperia