Proseguono le indagini da parte dei Carabinieri sul rogo di auto nel piazzale davanti alle case popolari di Strada Vallegrande a Ospedaletti, scoppiato ieri mattina poco prima delle 4 e che ha causato la distruzione o gravi danni ad una decina di auto, un camper ed un furgone.

Dell’episodio se ne occupano i Carabinieri di Ospedaletti con i loro colleghi di Bordighera, e stanno cercando di stabilire le cause che hanno originato il rogo. Sembra difficile possa trattarsi di un corto circuito o comunque di un evento accidentale e quindi la pista dolosa resta quella privilegiata.

Oltre al danno sopportato dai privati, valutabile in diverse decine di migliaia di euro, a rimanere danneggiata è stata anche la pubblica illuminazione: l’intera zona di Strada Vallegrande è in black-out da ieri mattina e lo sarĂ  sino a domattina quando i lavori per il ripristino saranno conclusi.

Le fiamme si sono spinte sino ad un palo della luce, a poca distanza da una delle auto incendiate. Subito al di sotto del palo della luce partono diverse diramazioni per collegare telefoni, e computer, di una zona comunque ristretta fortunatamente.

La possibilitĂ  di spostare l’auto incendiata di circa un metro ha consentito ai tecnici incaricati dal comune di accedere al pozzetto di fondo che è stato ripulito ed ora è pronto per l’avvio dei lavori. Domani mattina sia l’illuminazione pubblica che le poche utenze telefoniche danneggiate torneranno ad essere operative. Nessuna utenza elettrica privata è rimasta coinvolta dal rogo.

Articolo precedentePieve di Teco ai tempi del coronavirus, anche i portici sembrano tristi
Articolo successivoIl Moto Club della Polizia di Stato dona visiere protettive all’ufficio sanitario della Questura