vigili del fuoco

Non ce l’ha fatta l’uomo che domenica 18 luglio a Chiusanico, a seguito di un fuoco di pulitura, aveva riportato ustioni su circa il 70% del corpo nel tentativo di salvare la moglie.

I due stavano tentando di spegnere le fiamme, sfuggite al controllo, con mezzi di fortuna e sarebbero così rimasti ustionati.

L’uomo, 74 anni, è morto dopo quattro giorni di ricovero in terapia intensiva nel Centro Grandi Ustionati di Villa Scassi a Genova.

Articolo precedenteCoronavirus: 134 nuovi positivi in Liguria, tornano ‘Covid free’ gli ospedali in Asl1
Articolo successivoCovid, il presidente Toti anticipa la seconda dose di vaccino: “Felice di essermi vaccinato. A chi insulta dico: per la stupiditĂ  purtroppo non c’è cura”