Positiva l’opinione di ‘Imperia al Centro’ in merito alla nomina del Comitato Tecnico di Rivieracqua che vede come Presidente il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori:

Imperia al Centro accoglie con favore la nomina del Sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori quale Presidente del Comitato Tecnico di Rivieracqua, che andrà a supportare il CDA e il suo Presidente Gianalberto Mangiante, che sta lavorando da mesi per la predisposizione del difficile piano finanziario che dovrà risanare il bilancio della società. L’intervento del Sindaco Chiappori si dovrà svolgere sul piano politico ma non sarà di minore importanza, in quanto i nodi da sciogliere su tale fronte sono altrettanto importanti della pianificazione finanziaria”.

“Ricordiamo che i ritardi nell’avvio di Rivieracqua e la situazione di dissesto della stessa sono la causa principale dei problemi di bilancio del Comune di Imperia: se Rivieracqua avesse assunto a tempo debito la gestione comprensoriale del servizio idrico e del depuratore, Amat sarebbe molto più avanti nel pagamento del suo debito nei confronti del Comune e il depuratore non graverebbe più da tempo sulle casse dell’Ente”.

“Imperia al Centro, vista l’alta qualità professionale dell’attuale management di Rivieracqua, ritiene che verrà presentato un piano finanziario credibile e realizzabile, ma avverte che lo stesso potrà funzionare soltanto se tutti i protagonisti politici remeranno nella stessa direzione, aiutando il management a realizzare i suoi obiettivi; sarà quindi fondamentale il supporto e la spinta di tutti i  Comuni della Provincia e in particolare di Imperia e Sanremo, e delle relative società partecipate AMAT e AMAIE, che dovranno trasferire impianti e gestione del servizio alla società pubblica nel più breve tempo possibile, senza tracheggiamenti o soluzioni pasticciate o provvisorie. Qualora invece non si cogliesse questa occasione per rimettere, tutti insieme, la società pubblica sui giusti binari, temiamo che l’inevitabile tracollo della stessa avrà un effetto domino che trascinerà con se’ AMAT e il Comune di Imperia”.

“Si fanno pertanto al Presidente Chiappori i migliori auguri di buon lavoro, auspicando che riesca, con la sua consueta verve se necessario, a generare un clima di fiducia che consenta di rimuovere i campanilismi e gli ostacoli politici e di far finalmente  partire il servizio idrico integrato su tutto il territorio dell’ambito provinciale”.

Articolo precedenteSanremo, la società Prime Quality presenta il piano di riqualificazione di Villa Nobel all’ambasciata svedese
Articolo successivoRiva Ligure, emessa ordinanza di divieto di utilizzo ad uso potabile dell’acqua