L’acqua è il tema scottante di queste giornate. Il passaggio delle varie società a Rivieracqua, gestore unico provinciale, è ancora lungi dall’essere completato. Quanto sta accadendo a Imperia con Amat lo dimostra. In mezzo a tutto questo bailamme ci sono i lavoratori delle varie Aiga, Amaie e Amat che attendono di avere chiarimenti sul proprio futuro in Rivieracqua.

Per fare luce in questa vicenda abbiamo posto cinque domande al segretario provinciale della CGIL Imperia Fulvio Fellegara, che ha sottolineato la preoccupazione del sindacato per la situazione attuale e come ad oggi ci siano questioni rilevanti da affrontare.

Le domande poste a Fellegara sono le seguenti: nel passaggio a Rivieracqua c’è il rischio di perdere posti di lavoro? Cosa succederà ai lavoratori che passeranno a Rivieracqua? Come verrà organizzato il lavoro? C’è il rischio di un aumento in bolletta con Rivieracqua? Cosa cambierebbe se saltasse Rivieracqua e arrivasse un gestore privato? Nel video le risposte del segretario CGIL.