[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/264244512″ videoadsurl=”https://vimeo.com/267592615″ adsurl=”http://www.casinosanremo.it/eventi/casino/spettacoli/roof-garden-venerdi-18-maggio-paolo-migone/”]Ennesima Assemblea dei Sindaci questa mattina a palazzo Bellevue, la sede comunale di Sanremo, sul tavolo nuovamente la crisi economico finanziare di Rivieracqua, la società consortile creata per gestire il servizio idrico integrato nel Ponente ligure.

Un’assemblea iniziata con la spada di Damocle della Provincia che con una lettera inviata al Cda ha chiesto di rendere conto sui debiti della società che in questa situazione rischia la decadenza della concessione. Opzione che sancirebbe definitivamente la fine del progetto e aprirebbe la strada ad una gara europea aperta ai privati.

Alla fine dell’assemblea, quasi ad unanimità i sindaci hanno dato la fiducia al Cda per studiare un piano di risanamento che verrà poi sottoposto ai soci.

Nonostante le enormi difficoltà i sindaci dimostrano così di voler andare avanti nel progetto a garanzia sia della società, sia delle aziende che vantano dei crediti, si dei cittadini che con un referendum si sono espressi a favore dell’acqua pubblica.

Riviera Time ha intervistato il presidente di Rivieracqua Gian Alberto Mangiante e i sindaco di Sanremo e Taggia, Alberto Biancheri e Mario Conio.